Articolo scritto da

13 Commenti

Page 1 of 1
  1. clodhead
    clodhead at |

    consiglio: la fonte di luce dietro la videocamera, non viceversa…x il resto ottima recensione 😉

  2. elisabetta leo
    elisabetta leo at |

    molto interessante io sto seguendo con ottimi risultati una dieta basata sull’indice glicemico per perdere peso mi farebbe piacere sapere con precisione l’i. g. del malto d’orzo grazie alla prossima

  3. Daniele
    Daniele at |

    Buongiorni Aldo, trovo molto interessante il tuo pezzo, segui però il consiglio di clodhead 🙂 Immagino che tu conosca il Prof. Berrino ( recentemente portato alla ribalta da Report. rai3) se così non fosse ti consiglio e consiglio a tutti di fare qualche ricerca (googolata) su di lui.
    Una cosina interessante a proposito di zucchero del prof la leggete qui http://www.progettosalutedonna.it/conf/berrino.html e se volete sentire una bella intervista sull’alimentazione in generale ecco qua
    http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/081021-essere-e-benessere
    Grazie e ciao

  4. elisa
    elisa at |

    Aldo…dal video deduco, ma correggimi se sbaglio, che dopo una bella corsetta che ha polverizzato tutte le riserve, per fare la ricarica di glicogeno l’ideale è il succo d’agave o quello di frutta concentrato, giusto?
    Illuminaci
    betta-podista in erba

  5. elisa
    elisa at |

    Dusturbo ancora…e per di più cn un clamoroso off topic. Una curiosità più che altro. Ma se ritieni molesto l’intervento ignoralo e va bene così. Essendo tu un pozzo di scienza in ambito alimentare vorrei approfittarne per avere una informazione difficile da ottenere in giro. Mangiare un prodotto da forno scaduto cosa significa? Intendo dire…che sostanze nocive si possono generare? Dopo quanto tempo? Muffe e simili o l’alterazione delle materie grasse contenute che danni possono provocare? In tal senso un prodotto con margarine si adultera meno di uno con oli vegetali e quindi se consumato oltre la data di scadenza è meno nocivo o è solo meno alterato nel gusto? I prodotti con le uova o il latte sono più rischiosi se consumati scaduti rispetto a quelli che ne sono privi?
    …non è che m’è avanzata una scatola di biscotti e devo decidere se cestinarla o meno…:) è solo una serie di domande che mi ponevo così a tempo perso…
    scusa l’invadenza e sentiti libero di ignorare il presente post , se credi

  6. Giuseppe Pagano
    Giuseppe Pagano at |

    Aldo..come mai non hai parlato anche dello xilitolo?

  7. Martina
    Martina at |

    Ciao e complimenti per il blog e per l’azienda! Vorrei chiedere se puoi darmi, indicativamente, le corrispondenze tra i vari dolcificanti per fare un dolce. Mi spiego. Se devo fare un dolce e la ricetta dice 100 grammi di zucchero, con quanto malto d’orzo, miele o succo d’acero posso sostituirlo? Un’altra domanda: con cosa potrei sostituire il burro? E in che proporzioni? Grazie davvero! Un saluto

  8. Aldo
    Aldo at |

    Ciao Martina.
    grazie per i complimenti,
    i dolcificanti liquidi hanno solitamente una % di umidità del 15-20%, ciò significa che per ottenere la medesimà dolcezza (in maniera empirica), devi aumentarlo in quella misura.
    Però, difficilmente otterrai un prodotto simile, ogni dolcificante ha le sue qualità intrinseche che sono difficili da uguagliare con un prodotto analogo.
    Il burro lo puoi sostituire con l’olio di semi (mais, riso, soia, girasole) oppure la margarina vegetale non idrogenata; anche per il burro devi considerare la percentuale di umidità che quest’ultimo possiede (20% circa).

    Ciao

  9. chiara
    chiara at |

    ciao mi potresti dire qual’e’ la proporzione tra zucchero e sciroppo d’agave? per esempio per una torta che necessita di 200g di zucchero quanto agave devo mettere grazie

  10. simone
    simone at |

    ciao aldo, volevo chiedere, per la preparazione di dolci piu salutari cosa è cosnigliabile usare tra maltitolo isomalto destrosio? non stravolgendo consistenza e sapore del dolce?

  11. Cinzia
    Cinzia at |

    Lo zucchero bianco fa venire il cancro, io lo prendo solo quando sono in ipoglicemia essendo diabetica, perché rialza subito la glicemia, altrimenti uso la stevia.


Warning: Use of undefined constant www - assumed 'www' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 205

Warning: Use of undefined constant fysis - assumed 'fysis' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 205

Warning: Use of undefined constant it - assumed 'it' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 205

Warning: Use of undefined constant www - assumed 'www' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 206

Warning: Use of undefined constant fysis - assumed 'fysis' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 206

Warning: Use of undefined constant it - assumed 'it' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 206

Warning: Use of undefined constant www - assumed 'www' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 207

Warning: Use of undefined constant fysis - assumed 'fysis' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 207

Warning: Use of undefined constant it - assumed 'it' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/fysis.it/public_html/wp-content/themes/path/library/functions/comments.php on line 207

Per favore commenta con il tuo vero nome e con linguaggio adeguato

Scrivi un commento