Articolo scritto da

18 Commenti

Page 1 of 1
  1. Samuele
    Samuele at |

    Molto interessante, però manca il kefir.. Non è forse considerato uno yogurt?

  2. Daniela
    Daniela at |

    Deve essere un corso molto interessante!
    Di questi corsi ne farete anche in Torino?

    Grazie

  3. Serena
    Serena at |

    Io ho dei problemi con l’autoproduzione di yogurt.
    Uso latte vaccino e yogurtiera e come starter uso yogurt probiotico acquistato o yogurt predentemente avanzato. Quando utilizzo latte biologico o “più dì” (entrambi sono freschi ma hanno una data di scadenza maggiore del latte comune) o latte a lunga conservazione lo yogurt risulta compatto e denso, quando utilizzo invece latte fresco (che ha una scadenza di 4 giorni) lo yogurt risulta completamente liquido. Io credo che questa differenza sia dovuta al fatto che latte bio, uht e più dì sono trattati a temperature elevate. E’ possibile? Preferirei usare latte fresco, magari di alta qualità, ma come faccio ad ottenere uno yogurt cremoso?
    Grazie.

  4. Serena
    Serena at |

    Grazie.

  5. elisabetta pendola
    elisabetta pendola at |

    e lo yogurt normale?

  6. simona
    simona at |

    ciao aldo! una curiosità! mia mamma mi ha detto che circa una ventina di anni fa le hanno regalato una specie di “massa” (consistenza simile alla spugna naturale) viva per fare lo yogurt.. praticamente si metteva in una tazza si aggiungeva il latte e si lasciava a fermentare tutta la notte e al mattino si trovava lo yogurt fatto e una serie di altre piccole masse. scolava con un colino in un’altra tazza lo yogurt e le “masse” nel colino venivano lavate sotto l’acqua e rimesse in una tazza pulita e si riiniziava il procedimento. tu sai di cosa parlo? e se lo sai per caso sai anche come fare a reperirlo?
    grazie!!!

  7. Alessandra
    Alessandra at |

    E’ vero quello che dice Simona, me lo ricordo anch’io! Era una specie di ‘madre’. Mai piu’ vista in circolazione. Sarebbe interessante scopri se e’ producibile … Qualcuno ne sa qualcosa di piu’???

  8. izn
    izn at |

    Credo fossero i grani per fare il kefir, li ho avuti anch’io. Il sapore era acido e frizzantino?

  9. paola fantozzi
    paola fantozzi at |

    ciao sono Paola, ho comprato il vostro starter fillandese per la preparazione dello yogurt. leggendo le istruzioni per la preparazione si dice che si deve usare il latte pastorizzato e non a lunga conservazione. io, prima ,quando preparavo lo yogurt con il classico vasetto che faceva da starter usavo il latte UHT. cosa si intende per latte pastorizzato? il latte fresco intero che si mette in frigo ed ha la scadenza di 3-4 giorni? e se è così si deve prima far bollire e raffreddare lo stesso. ti dispiacerebbe darmi delle indicazioni piu precise, ti sarei molto grata, perche mi piacerebbe realizzare un buon yogurt naturale. ho scoperto da poco i vostri prodotti naturali e mi piacerebbe provarli. tante grazie

  10. Latte acido. Per esempio, lo yogurt. |

    […] di latti fermentati ne esistono mille mila, signori, e ogni singolo batterio svolge azioni diverse e […]

  11. Ciambella integrale con yogurt e uvetta [Yogurt and raisins wholemeal bundt cake] OK | {LaCaccavella}

    […] quando ho scoperto come fare lo yogurt in casa non ho più smesso. E’ molto semplice da preparare, lo consiglio a tutti. Il sapore […]

  12. Ciambella integrale con yogurt e uvetta | La Caccavella

    […] quando ho scoperto come fare lo yogurt in casa non ho più smesso. E’ molto semplice da preparare, lo consiglio a tutti. Il sapore […]

  13. giancarlo toso
    giancarlo toso at |

    Complimenti, sempre molto istruttivo.
    enso che il cocomero vada sostituito con il cetriolo. (cucumber = cetriolo) ciao, buona giornata e grazie delle info sempre interessantissime.

Per favore commenta con il tuo vero nome e con linguaggio adeguato

Scrivi un commento