Articolo scritto da

43 Commenti

Page 1 of 1
  1. Mario
    Mario at |

    Ciao, ho un po di confusione. Il lievito naturale che cosa è esattamente? Il classico lievito di birra?

  2. Mammafelice
    Mammafelice at |

    Io faccio quasi esattamente così!
    Macino la quantità di farina voluta e del tipo voluto (grazie ai vostri preziosi semi!) direttamente nel cestello della macchina del pane, dopo avervi già messo la pasta madre ed una quantità idonea di acqua. Poi avvio il programma solo impasto e lascio lievitare direttamente al chiuso della macchina del pane per tutta la notte. Al mattino accendo il programma solo forno (senza secondo impasto) e viene comunque molto bene!
    🙂

  3. Aldo
    Aldo at |

    Bene, ma mi toglie un dubbio, come fa a macinarli con la macchina del pane ? è dotata di un mulino interno ? sono proprio curioso…

  4. Angelica
    Angelica at |

    onestamente ho provato (prima di questo articolo in quanto ho comprato la macchina del pane un mese prima di cominciare a farlo da me 😀 ) ma non mi sono trovata molto bene.. alla fine la si usa solo per l’impasto e la cottura, e si perde “quasi” più tempo facendo questo togli/metti che non facendolo del tutto a mano. Per quanto riguarda la cottura in sè, non ho il forno a legna, ma devo dire di continuare a preferire il forno normale o quello a gas (li ho entrambi) rispetto alla cottura dentro la macchina. Poi ognuno fa come si trova meglio non c’è dubbio. Ricordo che quando usavo la MdP usavo il lievito essiccato di pasta acida al posto del lievito di birra e i risultati erano davvero buoni.

  5. Aldo
    Aldo at |

    Si e no: io ho provato sia in un modo che nell’altro e con la mdp faccio più veloce, ma altre persone mi hanno detto, come te, che ci impiegano di più.
    Tuttavia l’importante è sapere che si può fare anche con la m.d.p 😉

  6. Mammafelice
    Mammafelice at |

    @Aldo: mi sono espressa malissimo! 😛
    Possiedo un piccolo mulino/fioccatrice. Quindi macino i cereali con il mulino, mettendo il cestello della macchina del pane a raccogliere direttamente la farina…
    Comunque io, avendo pure un bimbo cui stare dietro, trovo molto più veloce (aimè) la MdP. Mi diverte un sacco impastare a mano, ma è molto più veloce buttare farina, pasta madre e acqua nella macchina, click e impasta lei e si spegne da sola (di solito lo faccio dopo cena). Lascio lì a lievitare fino al mattino successivo e click, accendo l’opzione forno!

  7. Davide
    Davide at |

    Grazie per i consigli. Provo subito!
    Mi sapreste dare anche gli ingredienti (in particolare la dose di lievito madre…) per 1 Kg di pane?

  8. Davide
    Davide at |

    Grazie ancora

  9. Cesi
    Cesi at |

    Vedi trovo dei nomi che mi suonano famigliari, mammafelice credo venga a trovarci anche su veganblog e c’è spesso anche un Davide che ha appena postato questa meravigliosa torta http://www.veganblog.it/2009/02/25/torta-riciclo-mela-arancia/
    il il Davide di vegan apprezza molto carinamente le mie ricette 🙂
    Aldo ora vado veramente ad ordinare le farine, ma mi farebbe molto piacere se tu magari con un intervento segnalassi il tuo blog su vegan…..potresti diventare un amico di vegan e far pubblicità alle tue farine…….voglio la percentuale 🙂 Scherzo naturalmente, come prima visita a questo blog ho chiaccherato tantissimo 🙂 Ciao e alla prossima, naturalmente ti inserisco nei preferiti.

  10. Paola
    Paola at |

    Ciao Aldo,
    sono Paola di Veganblog. Gentilmente mi potresti delucidare in merito al lievito di birra naturale secco? Sull’etichetta dice di usarlo come lievito naturale, quindi per fare il pane nella Mdp con questo tipo di lievito posso seguire i consigli di questa pagina? Grazie di cuore

  11. Paola
    Paola at |

    Però sulla confezione del lievito non c’è scritto lievito madre secco ma lievito di birra naturale secco. E’ questo che non capisco, sono la stessa cosa?
    Un abbraccio e grazie per la pazienza
    Paola

  12. Paola
    Paola at |

    Perdonami Aldo, effettivamente è il lievito naturale secco attivo. Quindi valgono i consigli che mi hai dato, giusto?

  13. Tullio
    Tullio at |

    Salve a tutti,
    agli amanti della macchina del pane e della lievitazione con pasta acida comunico che da qualche in mese è in produzione una mdp
    con un programma specifico per la lunga lievitazione (9 ore) la macchina è la Unold mod.68211 e da qualche settimana si trova anche in Italia (cercate su ebay).
    Salutoni.
    Tullio

  14. Tullio
    Tullio at |

    Buongiorno Aldo,
    scusa ma avrei alcune curiosità da dissolvere.
    Uso da qualche mese la MdP e dopo i priissimi tentativi con lievito secco mi sono imbarcato nell’avventura del Lievito Madre.
    Le curiosità sono queste: normalmente nelle ricette trovo delle percentuali di LM enormi (anche il 50%) mentre a me, con meno del 10% di lievito l’impasto cresce benissimo. Come mai?
    La seconda curiosità è questa: la MdP dopo la prima lievitazione (9 ore) prende e rimpasta tutto, naturalmente annullando tutta la crescita precedente. Dopo questo rimpasto parte un nuovo ciclo di lievitazione di circa due ore dopodiché inizia la cottura.
    A cosa serve questo secondo impastamento?
    Grazie in anticipo per la risposta,
    Tullio
    P.S. Come ricetta uso una miscela di farine 0, 00, farro e 20% di Manitoba.

  15. Il pane con la pasta madre | Il Pasto Nudo

    […] quello ottenuto con lievito di birra? Basic Sourdough Bread (epicurious) Bread Basics (epicurious) Come si fa il pane con la pasta madre nella macchina del pane (Fysis) SHARETHIS.addEntry({ title: “Il pane con la pasta madre”, url: […]

  16. holly
    holly at |

    C’è qualcuno che ha ul catalogo della – UNOLD 68211 – in italiano.Grazie . Cordiali saluti. holly

  17. Paola 2
    Paola 2 at |

    Finalmente sono riuscita a trovare 1 sito che mi spiega “semplicemente” le proporzioni da usare facendo il pane nella mdp con lievito naturale, domani la prima prova…speriamo bene! Ciao

  18. tartaifel
    tartaifel at |

    @paola 2
    mi puoi indicare il sito per favore? come ti sei trovata?

    @tutti
    ho quasi pronto un lievito naturale che avevo deciso di fare per provare il panettone in casa. poi mio marito ha giustamente fatto notare che non siamo carenti di calorie natalizie e quindi sarebbe meglio evitare altri dolci…
    ma almeno vorrei provare il pane! possibilmente in macchina del pane. finora uso la mdp col lievitino o poolish, ed e’ semplicissimo midifcare una ricetta che vuole per esempio 20g di lievito di birra perche’ basta sottrarre agli ingredienti totali l’acqua e la farina usati per ottenere il lievitino o il poolish.
    e per la pasta madre come si fa? ovvero: come si modifica una ricetta che prevede lievito di birra se si vuole usare il lievito naturale?

  19. Federica
    Federica at |

    Ciao Aldo!
    Ho provato a fare il pane con il lievito naturale nella macchina del pane come suggerisci tu ed è venuto buonissimo!:-)
    Essendo giovanissima la mia pasta madre (ha 15 giorni) ho aumentato un pò i tempi di lievitazione: 8 ore la prima lievitazione e 2 ore la seconda.
    Ho utilizzato farina tipo 0 al posto di quella di farro ed ho ottenuto un pane davvero ben lievitato, alveolato e poco acido.
    Grazie per tutti i suggerimenti!:-)

  20. Je'
    Je' at |

    Buonasera!Sono stata catapultata qui direttamente da Il Pasto Nudo e,wow-wow-wow,non credevo ai miei occhi quando ho letto che si puo’ fare il pane con la mdp ed il lievito madre…wow-wow-wow ed ancora wow!!!Graziissime un milione di mila volte!!!!

  21. Je'
    Je' at |

    Buongiorno!Oggi ho deciso di tentare la prima pagnotta con PM nella MdP…so che e’ prestino xche’ la mia PM ha solo un mese,ma la curiosita’ e’ tanta!!!!Al momento di unire gli ingredienti mi sono accorta che la farina di farro che ho non e’ quella itegrale come da ricetta,ma la “O”(sempre di farro xo’!).Io ho usato cmq questa…credi che abbia fatto male?Grazie!!!!Ti faro’ sapere com’e’ andata!!!!!Je’

  22. Je'
    Je' at |

    Oooops…mi sono appena accorta d’aver scelto il giorno sbagliato x fare il pane…la luna e’ contraria…ufff…l’ho letto qui:www.aamterranuova.it/almanacco.asp

  23. Je'
    Je' at |

    Come da previsione e’ stato un fiasco :-((((( !!!!Vabbe’,ci riprovero’…!!!!

  24. Je'
    Je' at |

    Eccomiiiii!Oggi ci ho riprovato con la farina giusta ed e’ stato un successo!!!!Finalmente!!!!Pero’ probabilmente e’ meglio se faccio maturare ancora un po’ la mia PM…non e’ eccessivamente acida,ma si sente che non e’ ancora a livello!!!!Grazie mille!!!!PS:Siccome sono una neofita col pane a lievitazione naturale,come mi devo comportare con le varie farine?Io uso farro ,kamut,ecc…le proporzioni valgono come x qst ricetta?Ri-grazieeeee!!!!!J.

  25. Elena
    Elena at |

    Salve Aldo!
    ho scoperto questo blog proprio grazie ai vostri prodotti (che sono ottimi e attendo di ordinare dell’altra farina di segale).
    Ho trovato tantissimi consigli ultimi e soprattutto il “coraggio” per fare il lievito madre…cioè il coraggio c’è adesso devo metterlo in pratica 🙂
    Fino adesso ho utilizzato il polish più che altro per comodità e anch’io uso la MdP solo per l’impasto.
    Insomma esco alle 8 e torno alle 17 con i miei due “attila” e il mio problema è avere degli orari fissi in testa per fare i diversi procedimenti.
    Adesso faccio così: alla sera faccio il polish, alle 17 aggiungo gli altri ingredienti e faccio fare l’impasto alla MdP (1 ora e 50min), tolgo tutto e faccio le forme desiderate, faccio lievitare altre 2 ore e poi nel forno perchè proprio non mi piace la forma della MdP!
    Risultato: il pane è pronto sempre dopo cena 🙁
    Come posso fare ad organizzarmi per avere il pane per cena?
    Utilizzando il lievito madre avrei delle altre tempistiche o la situazione non migliorerebbe?
    Grazie mille per le risposte e per tutte le preziose informazioni che ho trovato su questo blog!
    Elena

  26. Elena
    Elena at |

    Grazie mille Aldo,
    e io che mi incaponivo a iniziare il tutto alla sera 🙁
    Appena riesco ci provo!
    A presto!
    Elena

  27. anna
    anna at |

    scusate ma non riesco a capire una cosa.Il sale, l’olio e vari altri ingredienti quando si aggiungono, prima o dopo aver messo da parte l’impasto madre x il giorno successivo?grazie.

  28. dorian
    dorian at |

    sono interesatto per una machina che fa i lievito

  29. Maria
    Maria at |

    Salve Aldo, non ho la farina integrale di farro, con cosa la potrei sostituire (ho manitoba, integrale di frumento, integrale cereali misti, 0, tipo 2 e diverse altre…). Grazie mille..

  30. simone
    simone at |

    ciao a tutti, avete un consiglio su quale sia la macchina del pane migliore con funzioni di lievitazione?

  31. ANGELA
    ANGELA at |

    CIAO, questa ricetta è quasi uguale a quella che uso io:

    175g Acqua (per la macchina del pane è un po’ poco però)
    150g Lievito Naturale (già rinfrescato)
    300g di Farina (io uso: Farina Integrale di Grano Tenero 5Kg)
    1 cucchiaio di Olio di Oliva Extravergine.
    1 cucchiaino di Sale Integrale
    + 1 cucchiaino di zucchero…

    Però non lievita…
    Voglio dire la PM dopo le 8 ore di rinfresco aumenta di dimensione mentre il pane no…

    Alcuni mi hanno detto di far lievitare il pane anche 17 ore ma ho paura che si inacidisca…

    solo ora ho notato che sul sito http://www.tibiona.it/farine/farina-di-grano-tenero/farina-di-grano-tenero-int-bio/farina-integrale-di-grano-tenero-5kg-bio
    c’è scritto che non lievita… quindi è un problema di farina…
    come posso fare ad avere un pane integrale un po’ più morbido?
    Devo proprio fare 50 e 50?
    Oltre alla tua farina integrale ho anche un pacco di grano saraceno e la crusca di avena posso fare qualche combinazione particolare?

    Grazie.
    Angela

  32. luisa
    luisa at |

    io ho la pasta madre liquida…che dosi potrei usare? grazie mille…

Per favore commenta con il tuo vero nome e con linguaggio adeguato

Scrivi un commento